BABIL ON SUITE online sabato 15 giugno il videoclip di “LITTLE LAMB”. Il nuovo singolo estratto dall’album di inediti “PAZ”

I Babil on Suite sono l’incontro di personalità estroverse e peculiari. Presenti nel panorama musicale da dieci anni, hanno calcato alcuni dei palchi più noti, collaborando live con vari artisti (tra cui: Lucio Dalla, Nouvelle Vague, Carl Graig, Max Gazzè, Samuele Bersani, Eugenio Bennato, Mario Venuti, Roy Paci, 99 Posse, Gaben) e sono stati sul palco di alcuni dei festival più seguiti della Sicilia e non solo  (Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo, il Salina Festival, Azzurro Festival, Sonica, Collisioni, Musaic-On, Curtigghiu GallegoRock 2018 solo per citarne alcuni).

Dopo le sonorità latine di Boa Babil on feat. Mario Venuti e l’elettro-pop di Call another Boy, i Babil on Suite tornano con il trascinante ritmo tribale di LITTLE LAMB: sabato 15 giugno sarà on line il video del terzo singolo estratto dall’album di inediti PAZ (Puntoeacapo / A1 Entertainment), diretto da Daniele Gangemi che commenta: «Il videoclip è stato concepito come un viaggio verso l’ignoto, mossi dall’urgenza di ritrovarsi attraverso la scoperta del mondo circostante. Cinema e musica che si incontrano ancora una volta per raccontare assieme in modo unico e spettacolare il desiderio di oltrepassare i propri confini e di aprirsi all’altro, superando l’iniziale paura del diverso e trovando anzi ristoro, purificazione e salvezza nel confronto col prossimo.  Un racconto breve, corale e di formazione, dove il protagonista assoluto è l’essere umano in tutto il suo potenziale ed in tutte le sue innumerevoli sfaccettature: un inno all’azione ed al cambiamento come unica strada possibile».

Little Lamb nasce da un’ispirazione per un canto di Joseph Kamaru (noto musicista gospel e attivista Kenyano): «È un canto viscerale», come lo definisce la band, «succede che il tradimento politico e quello sociale ci trasformino in agnellini: quasi indeboliti e in uno stato di confusione che ricorda il caos, lo stesso caos da cui scaturisce l’ordine, che contraddistingue l’universo».

I BABIL ON SUITE sono:

Caterina Anastasi: Vocal and Choir

Manola Micalizzi: Vocal, Choir, Percussion

Geo Johnson: Vocal and Choir

Manuele Doca: Drum

Giuseppe Di Stefano: Piano, Organ

Elisa Messina: Guitar

Marina Latorraca: Trumpet and Trombone

Salvo Dub: Bass, Synth, Keyboard and Elettronic Drum programming

Precedente Oldthink. in concerto il 29 giugno 2019 in Piazza Giovanni Paolo II a Roma Successivo “Tragifavola” è il titolo del nuovo singolo di Cinzia Gargano