Elisabetta Mattia in radio con “Stop Being Them”

Elisabetta Mattia presenta il suo nuovo singolo “Stop Being Them” (letteralmente “Smettila di essere gli altri”), un brano dalle sonorità swing con influenze rock, ha come obiettivo di far comprendere l’importanza di rispettare noi stessi, di raggiungere la nostra felicità per come lo desideriamo, senza seguire inutili mode, omologazioni e dettami di vario genere sponsorizzati dalla società in cui viviamo, il più delle volte, da coloro che sono molto vicini a noi, come le nostre famiglie e amici, ma che portano ad un unico risultato: la perdita della nostra unicità.
L’ispirazione per questo brano nasce dalla passione di Elisabetta per la F1 e in particolare per un grande pilota, a cui è dedicata la canzone, Daniel Ricciardo, che durante le gare della stagione 2018/2019 indossava un casco dal design molto colorato e che portava proprio la scritta “Stop Being Them”, stile di vita che lui stesso abbraccia in prima persona.

Video:

Autore: Elisabetta Mattia

Compositore: Umberto De Marchi

Arrangiamento: Umberto De Marchi, Renato Droghetti

Biografia

Nata a Torino il 22/09/1990, Elisabetta scopre il suo grande amore per il mondo dello spettacolo, in particolare il canto e la recitazione, all’età di 5 anni.

Incomincia a studiare canto da autodidatta non potendosi permettere di frequentare delle lezioni, fino a quando nel 2015 si diploma in Canto e Recitazione con il massimo dei voti presso la Fondazione Teatro Nuovo di Torino e frequenta in seguito diversi stage di canto e recitazione per affinare le competenze acquisite.

Ha partecipato a diversi concorsi nazionali ed internazionali, in particolare, nel 2018, si è posizionata terza al concorso “Voice in Town” di Torino, con le cover “Beautiful That Way” di Noa e “La Felicità” di Simona Molinari, e ad ottobre dello stesso anno ha avuto accesso alle semifinali del concorso “Area Sanremo Tour”, presentando il suo primo inedito “Accendi La Tua Luce”.

Nel 2017 e 2018 ha tenuto a Torino un concerto di 40 minuti in occasione della Festa della Musica con grande successo di pubblico.

Elisabetta ha sempre scelto di interpretare canzoni che rispecchiassero le sue idee e con musiche soprattutto orecchiabili ed allegre come la sua personalità, rendendola così da subito diretta e sincera nei confronti del suo pubblico. Ciò le ha permesso di scoprire anche la sua forte vena cantautorale portandola a sviluppare un progetto ben definito: comunicare con il pubblico tutto ciò in cui crede, posto in chiave sociale, cosicché il pubblico possa rispecchiarsi e trovare una verità, un’esortazione, un incoraggiamento da portare con sé nella vita di tutti i giorni.

Elisabetta è infatti convinta che grazie al linguaggio universale della musica sia possibile migliorare la vita delle persone o per lo meno portare un po’ di luce ad un mondo spesso assurdo e buio, dove può capitare di dimenticarsi quanto sia bello ed essenziale vivere con gioia e determinazione la propria vita. Per questa ragione, i brani sono presentati in una luce gioiosa, allegra e derminata, senza toccare mai sonorità cupe, tristi o nostalgiche; i generi spaziano dallo swing, al pop, dal lirico alla disco music, mentre le lingue utilizzate sono l’italiano, l’inglese, lo spagnolo, il portoghese. Per Elisabetta la cosa importante è trovare i giusti adattamenti per rendere i brani orecchiabili e comunicativi.

Precedente A partire da venerdì 24 luglio sarà disponibile in digitale e in rotazione radiofonica “Sai che c’è”, secondo singolo di Renza Castelli estratto dal nuovo album della cantautrice toscana. Successivo In radio il nuovo singolo “Faccio Da Me” di Alice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.