Isabelle con il nuovo brano Fries What Can I Do

“Ogni generazione ha una voce prolifica che echeggia nei cuori e nelle menti degli ascoltatori. Dà loro una direzione e un senso di scopo. Isabelle Fries è quella su un milione la cui abilità artistica di principio l’ha resa fondamentale nel plasmare gli esseri umani in persone che si prendono cura. ” (The Knockturnal, E. Taylor, 2022)

Los Angeles, California, 3 giugno 2022 – La cantante e umanitaria americana Isabelle Fries pubblica un nuovo singolo per lodare la critica, “What Can I Do”. La sua voce potente, emotiva e piena di sentimento crea un suono che mette in evidenza temi che catturano l’essenza di ciò che guida Isabelle nella sua vita e nella sua musica: il suo amore e la sua difesa degli altri. Isabelle descrive il suo punto di vista sull’impatto che spera che la sua musica abbia sui suoi ascoltatori: “La musica ha un modo per far provare alle persone cose che non sapevano di poter provare o di cui avevano bisogno di provare. Lo fa per me ogni giorno. La musica ti incontra dove sei emotivamente e ti aiuta a scoprire dove devi andare. Può aiutarci a sentirci tutti insieme in modo sano. Ma può anche aiutarci a capire che ciò che sentiamo va bene. A volte nel nostro mondo, ci viene detto di no sentire o meno crollare ed essere umani, ma la musica ci aiuta a ricordare che possiamo. Quella sofferenza non è un processo che dobbiamo sopportare da soli”. Questo singolo è una delle canzoni più personali che ha pubblicato. “Questa canzone parla dell’essere lì per qualcuno, indipendentemente dalla situazione. Essere solo una base solida e una fonte di speranza per quando qualcuno ne ha più bisogno”, ha detto il cantautore, Seth Baer. L’abilità artistica di Seth nella scrittura di canzoni si fonde perfettamente con Isabelle mentre scrive delle relazioni del cuore e della ricerca di un significato con una melodia.

I brani pluripremiati di Isabelle hanno ottenuto consensi guadagnando in modo indipendente sei milioni di stream su social media e piattaforme musicali. Isabelle viaggia in Uganda dall’età di 15 anni ed è diventata membro del consiglio di The Global Livingston Institute (GLI) a 18 anni. Nel 2017, mentre si esibiva in Uganda per GLI per la loro serie annuale di concerti iKnow, ha annunciato e fondato il Bulamu Raise Your Voice Community Foundation come fondazione gemella di GLI. La fondazione di Isabelle implementa programmi accademici, sportivi e musicali nelle scuole, sviluppando iniziative di riciclaggio e insegnando la sicurezza dell’acqua sul lago Buyonyoni. Isabelle continua a usare la sua musica come piattaforma per aiutare i bisognosi in tutto il mondo. Presentata sulla copertina di Gurus Magazine quest’anno, Isabelle è stata riconosciuta come l’artista che è: “In un mondo in cui la fama offusca la mente, Isabelle Fries usa la sua piattaforma per essere la voce degli inascoltati”.

Il singolo è prodotto dal produttore pluripremiato di Grammy e tecnico del mix Rob Chiarelli, il cui lavoro appare in dozzine di album Gold e Platinum e colonne sonore di film. Rob ha lavorato con musicisti come Christina Aguilera, Ray Charles, LeAnn Rimes, Pink, Stevie Wonder, Janet Jackson, Diana Ross e Madonna. L’etichetta dietro questo singolo è Upper Octave, Inc./Streetlamp Records. “What Can I Do” può essere trasmesso in streaming su tutte le principali piattaforme musicali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.