Crea sito

Sailor Moon è il nuovo singolo di Ciao Manu, fuori il 15 giugno

Sailor Moon è la metafora della vita raccontata nel nuovo brano di Ciao Manu!

EÌ€ disponibile da oggi, 15 giugno, il nuovo singolo di Ciao Manu, intitolato Sailor Moon e distribuito da Orchard.

Un brano particolare, in cui viene utilizzato il pretesto di una storia d’amore per raccontare una dura verità: quando si cresce nulla è più come prima.
L’artista utilizza un linguaggio di tutti i giorni, parole semplici ma dirette, soffermandosi sul tema della libertà e della spensieratezza che, durante le nostre adolescenze, ci hanno accompagnato ed ora sono state sostituite da routine, responsabilità e impegni.
Ciao Manu ci fa rivivere quei tempi, come ha dichiarato lui stesso.
“Da piccoli si faceva a gara a chi resisteva di più sott’acqua, da grandi a chi resiste di più con un lavoro alienante. Si guardavano i cartoni animati, mangiando la Coppa Malù, adesso una veloce pausa-caffè in ufficio, sognando il Messico. Così scorrono veloci altissime citazioni (da Shakespeare a Schopenhauer) ma rilette dall’autore in chiave pratica, moderna e chiaramente ironica… Tutto questo utilizzando come pretesto una vecchia storia d’amore in un periodo di gioventù!” – Ciao Manu

BIO
Ciao Manu, al secolo Emmanuel Falato (Benevento, 6 marzo 1988), è un cantautore e compositore italiano. Nel 1996 (a soli 8 anni), incontra la musica con un brano di Lucio Dalla ed uno degli Articolo 31: due generi diversi ma che si fondono perfettamente nel suo attuale stile. Dal 2002 al 2019 ne succedono tante: i primi brani, la prima band, i primi live: dai centri sociali ai palazzetti, aprendo concerti ad artisti importanti come: 99 Posse, Brusco, Colle Der Fomento, Kaos, Jack the Smoker (Machete), Jesto, Vacca, Two Fingerz, Turi, Villa Ada Posse, Assalti Frontali, Babaman, Kiave (Macro Beats), Ensi e Raige (One Mic). Nel 2020 Manu è al suo primo progetto solista di cui cura testi e musiche. Viene subito notato ed inserito – per due volte consecutive – nella playlist editoriale di Spotify “Scuola Indie” con i suoi primi inediti.