Al Via la XIV Edizione del Festival SU LA TESTA Grande partenza con Maria Gadù

Albenga – Si apre il sipario sulla quattordicesima edizione del Festival Su la testa. Al Teatro Ambra di Albenga la rassegna musicale prende il via Giovedi 28 alle ore 21 con una serata all’insegna della canzone d’autore non solo italiana.

Spetterà al progetto musicale ingauno Messer Davil, nuovo e necessario super eroe, dare l’avvio alle serate con la data zero della loro avventura musicale.

Dopo di loro, particolarmente attesi, I Miei Migliori Complimenti; uno dei protagonisti più interessanti della nuova ondata pop-indie e forse uno di quei nomi che ogni tanto il festival tira fuori prima che diventino celebri come già successo per ZibbaRaphael Gualazzi , Ex Otago e Levante.

E’ un’edizione particolare che segna – tanto l’orgogliosa ascesa della scena musicale rivierasca, quanto il prestigio anche ormai internazionale della rassegna che ormai da anni continua ad avere anche ospiti internazionali di incredibile livello.

La prima serata punta, non a caso, su Maria Gadù; artista brasiliana di prima grandezza che ha voluto inserire Su la testa all’interno del proprio tour europeo. Maria Gadù, prima in classifica anche in Italia poche estati fa con il singolo Shimbalaiè, vanta milioni di fans in tutto il mondo ed è un’artista a tutto tondo con – all’attivo – battaglie importanti contro l’omofobia e a favore dei popoli autoctoni dell’Amazzonia.

Da venerdì cominceranno i pomeriggi presso Palazzo Scotto Niccolari, in Via Medaglie d’Oro; alle ore 17,00 l’incontro con l’artista genovese Melkio che esporrà le proprie creazioni artistiche e le presenterà alla presenza dell’esperta Francesca Bogliolo e alle 18,00 il monologo di Giorgio Olmoti “Mai fare a gara con la realtà”; intermezzi musicali di Ginez.

La serata di venerdì si annuncia scoppiettante; la star della serata sarà la cantante franco senegalese Awa Ly, una vita a metà tra Parigi e Roma, una voce delicatissima con cui sa affrontare temi importanti e che si sta imponendo sempre di più nei più raffinati live club e teatri francesi dove registra regolarmente solo sold out. Si incastra in un programma di primo livello che comprende una delle nuove realtà italiane come Giancane. L’artista romano è schietto e piace a tutti proprio per questa ventata di verità che rappresentano le sue canzoni. Anche Giancane è uno dei protagonisti più attesi perché si sa che la sua attività live sta riscuotendo un ottimo successo. Nella stessa sera Mr. Puma, il decano della musica indie ed elettronica ligure che ha stupito tutti con il suo nuovo lavoro “Existence” ed Ivan Talarico, poeta e cantautore dalla logica spiazzante e disincantata.

Il sabato si comincerà con gli incontri pomeridiani alle ore 17,00 con la presentazione del libro di Renato Olpher Rossi dal titolo “Il percorso contrario” seguito alle ore 18,00 dall’incontro con il regista Giorgio Molteni che quest’anno l’Associazione culturale Zoo ha voluto omaggiare con il Premio Pisani. Il sabato gli intermezzi musicali saranno curati da Monica P, cantautrice alternative rock, che ha già vinto numerosi premi e riconoscimenti di livello nazionale.

La serata di sabato vede il ritorno sul palco dell’Ambra di Alberto Bertoli, un figlio d’arte molto apprezzato sia per il modo di riproporre i classici del padre che per il suo sempre più interessante repertorio originale. Alberto Bertoli ha aggiunto la propria anima rock alla sensibilità del cantautore riuscendo a mantenere il giusto equilibrio tra ritmo e proposta. Nella stessa serata una super band creata appositamente per Bocephus King, istrionico cantautore canadese, che in occasione del ventennale dei suoi tour in Italia ha voluto inserire Su la testa tra gli appuntamenti celebrativi. Con lui tanti amici del rock blues italiano a partire dall’apprezzato chitarrista Alex Kid Gariazzo. Nella stessa sera il pianista punk Giacomo Toni con il suo show d’assalto e Giulia Mei, il giovane talento della canzone d’autore italiana.

Novità di quest’anno: i pomeriggi a Palazzo Scotto Niccolari non saranno solo venerdì e sabato ma anche domenica quando, a sipario chiuso, ci sarà un ultimo incontro musicale con la presenza di Roberta Carrieri, artista pugliese trapiantata al nord che ha un repertorio ironico e intelligente oltre che una gran voce. Saranno le ultime note con i saluti con gli arrivederci al 2020.

Precedente OONA REA DA VENERDÌ 29 NOVEMBRE IN RADIO IL SINGOLO “FUN” estratto dall’album “First Name: Oona” Successivo MariaFausta: esce domani I'M BETTING ON YOU il nuovo singolo, che anticipa l'album in uscita nel 2020

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.