Crea sito

MILK N’ HONEY il nuovo singolo di Matilde G che ci racconta in una intervista

Dal 4 giugno è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “MILK N’ HONEY” (The Kennel AB), nuovo singolo di MATILDE G.

Dopo l’uscita di “Doorbell”, suo contagioso inno pop pubblicato a inizio anno, MATILDE G torna con un nuovo singolo estivo e provocatorio dal titolo “MILK N’ HONEY”. Con il timbro vocale unico e sfacciato della giovane artista, il brano dà voce e forma alle fantasie senza limiti di un adolescente che vuole vivere nuove esperienze e di viaggiare per il mondo, esprimendo un desiderio di libertà senza confini e restrizioni.

Spiega Matilde G a proposito del nuovo pezzo: «Ho sedici anni e alla mia età vado incontro ai vincoli tipici di qualsiasi adolescente, inclusi gli impegni scolastici, la famiglia, i condizionamenti sociali, il giudizio degli altri. Posso essere giovane, ma ho sempre voglia di fare di più, non solo nella musica, ma anche come persona aperta alla scoperta delle gioie della vita e della libertà. Milk N ‘Honey è stato scritto come antidoto giocoso e allegro a queste restrizioni in cui mi sento imprigionata».

“Milk N’ Honey” è stato prodotto da Caesar & Loui, professionisti ben noti nel panorama musicale che hanno precedentemente lavorato con artisti internazionali, tra cui Monsta X, TWICE, Red Velvet e NCT 127.

Biografia

Matilde G, nome d’arte di Matilde Girasole, è una cantante, compositrice, autrice e musicista. Nata a Roma con la passione per la musica, ha studiato canto fin da piccola con i migliori vocal coach italiani, tra cui il maestro Marco Vito (Amici, The Voice of Italy, Ti Lascio Una Canzone) ed è stata sul podio dei più importanti festival nazionali, tra cui il Tour Music Fest e  il VideoFestivalLive. Italiane le sue prime produzioni musicali, curate da professionisti del calibro di Andrea Casamento (Maestro della Prova del Cuoco) Steve Luchi (famoso batterista e produttore di vari artisti, tra cui  J-Ax e Irene Grandi) e Roberto Vernetti (vocal coach XFactor e producer per Malika Ayane tra gli altri). Nel 2019 si è trasferita a Singapore, dove si è fatta subito conoscere cantando nei locali della città e posando come modella per fotografi asiatici. Inoltre, si è posizionata prima tra i cantanti al Singapore’s Got Talent, terza al KWC Singapore e prima tra gli italiani al concorso mondiale ISing World. Ha studiato canto (8th grado Trinity College), pianoforte (5th grade Trinity College) e teoria musicale (5th grade ABRSM). Suona anche la chitarra e ha competenze di tecnologia musicale. Bilingue inglese-italiano e spagnolo buon livello.
Matilde G posta quotidianamente su Instagram e Facebook, dove condivide bellissime cover delle sue pop star preferite (Lady Gaga, Ariana Grande, Rihanna, Demi Lovato), interessanti collaborazioni con artisti di tutto il mondo e foto. Le sue canzoni che passando dallo stile ballad all’elettro-pop, ci raccontano la sua vita di teenager: una relazione a distanza dopo il trasferimento a Singapore (The Distance), un amore complicato che non funziona (In My Mind), la sua voglia di diventare una pop star (Cup Of Tea) e di come lei si senta diversa da come famiglia e insegnanti la vorrebbero (Sorry Wrong Person), la sua voglia di lasciarsi andare ai piaceri della vita (Doorbell), specialmente in un momento complicato come quello che stiamo vivendo, tema ripreso con ancora maggior enfasi nell’ultima release Milk N’ Honey, nel quale esprime il desiderio di vivere senza limiti e confini. Matilde G dice che “le vere passioni non si sviluppano per un motivo, ma nascono insieme a noi”. Lei è nata con una vera ossessione per la musica, ha una playlist sempre accesa in testa che non si spegne mai, qualsiasi altra cosa stia facendo. Anche i suoi sogni hanno sempre una colonna sonora! Alla fine del 2020 è stata notata da un’etichetta svedese di successo, The Kennel AB, che si occupa anche di produzione e publishing e che negli ultimi dieci anni ha prodotto più di 100 canzoni che sono arrivate #1 nelle chart hits internazionali (Celine Dion, The Scorpions, BTS, Pussicat Dolls, solo per citare alcuni artisti prodotti). E così che, ancora giovanissima, Matilde G firma il suo primo contratto discografico e viene messa sotto la sapiente guida del loro managing director per l’Asia Julius Ng, veterano dell’industria discografica (tra le varie posizioni, ex managing director Sony Music Asia). “Doorbell” è stato il primo brano prodotto con la The Kennel e il 4 giugno uscirà in radio e in digitale il secondo  brano di produzione svedese, “Milk n’ Honey” , già preso in licenza da importanti labels in Asia, tra cui la Universal Music Group in Malesia e India. Ispirata da icone del pop femminile come Ariana Grande e Lady Gaga, Matilde G non si vergogna di mostrare il suo talento la sua creatività quando si tratta di scalare le classifiche musicali, dove l’abbiamo vista portare energia giovane e fresca, aggiungendo il suo stile unico “Matilde G” alla scena del pop internazionale.

Intervista

Per l’inizio di questa estate torni con un nuovo singolo MILK N’ HONEY , un brano provocatorio che da spazio senza limite alle fantasie di un adolescente ? Raccontaci di questo brano 

Si tratta di un brano electro-pop, upbeat, allegro estivo e leggero. 

Sono un’adolescente e in quanto tale sono soggetta a molte restrizioni dovute a regole familiari, agli impegni scolastici e alla pressione sociale degli adulti che vedono noi teenager  piú come grandi bambini che come giovani adulti. Inoltre vivo a Singapore, un meraviglioso paese ma molto rigoroso nel far rispettare le regole e per lo piú in tempo di covid! La mia canzone Milk n’ Honey vuole essere un antidoto giocoso a tutte queste limitazioni con cui mi sento costretta, cosí come molti miei coetanei. Parlo delle mie fantasie di salire su una Bugatti e di andarmene in giro liberamente per il mondo, da Saint Tropez a Pechino a Parigi, vivendo senza confini la mia giovinezza e scoprendo i piaceri della vita con un bel ragazzo ahahahhh 🙂

Il video che lo accompagna è molto teen, spensierato e colorato.

Subito prima delle riprese qui a Singapore, dove vivo, c’è stato un lockdown  che ci ha costretto a rivedere il piano del video all’ultimo momento. All’inizio è stato il panico, ma alla fine è stata un’opportunità per dare sfogo alla mia creatività. 

La canzone parla della necessità di fare nuove esperienze e viaggiare ? Visto che siamo in tema quali sono i posti più belli che hai visitato e vissuto ? Dove vorresti andare ?

Da piccola ho vissuto a Delhi e oggi vivo a Singapore. Sono due città che amo follemente, molto diverse ma entrambi molto ospitali e interessanti. Dell’India ho ricordi bellissimi, di monumenti maestosi, sari colorati, spezie profumate, elefanti decorati, gente dolce e cortese. Singapore, invece, mi sta offrendo la possibilità di vivere la mia adolescenza in modo indipendente perché la città e davvero sicura. Mi sembra di vivere in un  posto del futuro perfetto, dove tutto è ben organizzato ed efficiente, la vita scorre semplice. 

Come turista ho avuto modo di visitare diversi posti, dal Canada, alla Florida, dalla Turchia, al Portogallo, dalla Thailandia, ad Israele, per nominarne alcuni. Ma il posto che mi è entrato nel cuore e dove vorrei trascorrere una parte della mia vita e certamente la California. Ogni tanto vado su google a cercare la casa dei miei sogni a Malibu. Chissà che visualizzarmi li non mi porti fortuna e che un giorno il sogno si avveri!

Ho letto che hai voglia di fare tante cose nella tua vita , quali sono le cose che vorresti realizzare nella tua vita? 

Vorrei diventare una popstar versatile e unica come Lady Gaga, arrivare al cuore della gente come Ultimo, essere irriverente come i Maneskin, avere una mia linea di vestiti e di makeup come la Ferragni,  imparare a fare assoli di chitarra come Randy Rhoads, scrivere una canzone magica come “Somebody to love”,  vivere amori veri e intensi come quelli su Netflix,  mangiare Nutella senza ingrassare, 

Hai studiato canto con i migliori maestri tra cui il vocal coach Marco Vito , Come e stata questa esperienza ? Cosa hai imparato da lui ?

Marco Vito è un grande artista prima che un vocal coach. Ha una voce portentosa e capacità interpretativa unica.  Ha fatto una carriera eccezionale che lo ha portato su palchi importanti da protagonista e ultimamente anche a dirigere l’orchestra di Amici. Mi segue da anni, anche ora che sono a Singapore continuo a preparare dei brani con lui. I suoi consigli sono preziosi e oltre a stimarlo come musicista gli sono affezionata come amico perché è una persona di grande valore umano. Mi ha sempre incoraggiato a comporre e ricordo con molto affetto che quando avevo 12 anni mi regalò il suo arrangiamento per la mia prima canzone. Non mi ha mai fatto un complimento, ma sono sicura che è orgoglioso di me.

Hai partecipato a molti Festival ed eventi classificandoti tra i primi posti. Raccontaci qualcosa 

In effetti ho partecipato a diversi festival piazzandomi sul podio. Uno che ho amato particolarmente e’ il Tour Music Fest.  La finale europea del TMF la ricordo come un sogno, il primo grande palco con un service pazzesco e una giuria internazionale da brividi. Ero piccola e avevo una brutta influenza, ma che esperienza unica cantare di fronte a Mogol! Nelle varie fasi del TMF e durante i camp formativi  ho conosciuto musicisti bravissimi con i quali sono ancora in contatto. 

Anche il VideoFestivalLive e’ stata un’esperienza che mi ha segnato positivamente, l’organizzatore e’ una persona speciale che crea un bell’ambiente intorno alla manifestazione. Poi c’è stato il Singapore Got Talent e Isingworld, che mi hanno permesso di portare un po del mio spirito italiano qui in Asia. Ce ne sono stati molti altri e da ogni festival e dal confronto con gli altri ho imparato qualcosa di me stessa.

Per il futuro hai dei progetti? Cosa vorresti fare?

Abbiamo pronti diversi brani e stiamo ancora decidendo quale fare uscire a settembre. Spero che che il 2021 possa concludersi con un EP.